Caso Montesano: è Fascismo? meglio è comunismo!

Andare in basso

Caso Montesano: è Fascismo? meglio è comunismo! Empty Caso Montesano: è Fascismo? meglio è comunismo!

Messaggio  Admin Mer 16 Nov 2022, 21:45

Caso Montesano: è Fascismo? meglio è comunismo! Libera78

1 gennaio 1948: l’Italia dava applicazione alla costituzione repubblicana, scritta sotto dettatura del Commando militare occupante, ritenuta dai sinistri la più bella costituzione del mondo. Costituzione che  all’articolo n. 3  recita: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Al pari della costituzione italiana il  10 dicembre 1948, sempre sotto dettatura degli esserci vincitori,  le Nazioni unite (ONU) approvavano la  “Dichiarazione Universale dei Diritti Umani” la quale all’articolo 2 si legge: “Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.

A seguire il 4 novembre 1950 l’Europa dava corso  alla “Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo e delle Libertà Fondamentali, nella quale  all’articolo 14 si  enuncia il divieto di discriminazioni,  affermando nello specifico: “Il godimento dei diritti e delle libertà riconosciuti nella presente Convenzione deve essere assicurato senza nessuna discriminazione, in particolare quelle fondate sul sesso, la razza, il colore, la lingua, la religione, le opinioni politiche o quelle di altro genere, l’origine nazionale o sociale, l’appartenenza a una minoranza nazionale, la ricchezza, la nascita od ogni altra condizione”.

Questi i valori che la falsa “democrazia” occidentale si è data, in contrasto con le nazione del l’Est in particolare sulle libere opinioni politiche, una declamazione che le nazioni occidentali hanno salvaguardato favorendo  quanti nel tempo si erano asserviti agli Stati Uniti d’America, e ai loro accoliti comunisti occidentali, entrambi espressione del più disumano capitalismo, sia esso privato che di stato.

Per coloro che rifiutavano, come noi Fascisti, lo sfruttamento del l’uomo sul l’uomo le libere opinioni per gli oltre 74anni ormai trascorsi sono stati un inverno di persecuzioni poliziesche e giudiziarie, per non parlare delle innumerevoli aggressioni social-comunista dalle quali  i coraggiosi, al pari dei combattenti - che non hanno Tradito - della Repubblica Sociale Italiana, si sono saputi difendere.

Non per niente ancora oggi i Traditori unitamente agli organi di informazione non fanno altro che attaccare i Coraggiosi che ancora oggi rappresentano l’opinione politica che valorizza la dignità dell’individuo, lottando contro la globalizzazione finanziaria, che ha riportato l’Essere Umano alla schiavizzazione, dandogli quanto basta per sopravvivere, negandogli qual si voglia opportunità di crescita economica e sociale.

La Comunità Fascista, continuerà nella sua lotta anche se le è impedito diffondere liberamente la propria opinione politica, repressa in questa falsa “democrazia” dalle leggi che si è data in difesa dell’esercito occupate e dei potentati nazionali.

Continueremo a lottare, prendendo vigore dai sessantasei Camerati Assassinati da questa “democrazia” la quale da sempre predica falsi valori, continuando a tradire come nel 1944 il Popolo italiano. Tant’è che le persecuzioni subite dai Coraggiosi sono sempre passati sotto un assordante silenzio, mentre è bastata la leggerezza di un grande attore quale è Enrico Montesano, che sconoscendo le persecuzioni alle quale da sempre sono sottoposti i Fascisti nelle democrazie occidentali,  inconsciamente ha indossato una  maglia con l’ effigie della memorabile X Mas, flottiglia d’assalto della marina militare Fascista,  provocando la sua espulsione dalla trasmissione televisiva Rai “ Ballando con le stelle”, decisione giustificata dalla dirigenza Rai, (la quale incassa l’obbligato canone anche da tantissimi Camerati che subiscono la colpevole disinformazione Rai, su quella che fu l’Era Fascista), con  questo vergognoso comunicato: «- È inammissibile che un concorrente di un programma televisivo del servizio pubblico indossi una maglietta con un motto e un simbolo che rievocano una delle pagine più buie della nostra storia.
Chiediamo scusa a tutti i telespettatori e, in particolare, a coloro che hanno pagato e sofferto in prima persona a causa del nazifascismo a cui proprio quella simbologia fa riferimento->>.

Questo ulteriore esempio di falsa “democrazia” porta a evidenziare la vigliaccheria dell’essere Enrico Montesano il quale, al contrario dei Coraggiosi si è inchinato alla prepotenza della associazione dei Traditori, che aveva condannato quanto accaduto  e chiesto l’intervento della vigilanza della Rai. Chiedere formalmente al presidente dei Traditori un incontro affinché potesse giustificarsi, ricordando i suoi trascorsi.
Trascorsi non certo fascisti, visto il grande successo che gli è stato permesso di raggiungere.  

In conclusione ricordiamo che il Fascismo divenne regime solo dopo l’abbandono degli scarni  parlamentari da parte delle opposizioni i quali con quella prepotenza pretendevano l’annullamento delle elezioni politiche del 1925 ampiamente vinte dal Partito Nazionale Fascista, partito che si dissolse subito dopo il voto contrario al Governo Mussolini da parte della maggioranza dei componenti del Gran Consiglio del Fascismo.
Quale è vera Democrazia!
Admin
Admin
Admin

Numero di messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 23.09.08

https://liberapresenza.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.