La vile persecuzione anti-Fascista non si interrompe

Andare in basso

 La vile persecuzione anti-Fascista non si interrompe  Empty La vile persecuzione anti-Fascista non si interrompe

Messaggio  Admin Lun 19 Lug 2021, 19:22

 La vile persecuzione anti-Fascista non si interrompe  Liber175

In tutto sono 56 i Camerati perseguitati, nei primi 7 mesi del 2021, i quali hanno dato visibilità  alle forze di repressione e la possibilità agli organi di informazione di sporcare pagine e pagine gridando al pericolo Fascista!  

A dire il vero questi perseguitati se la sono andata a cercare visto che ogni uno di essi ignorando  il  significato di Fascio – legato, unito -   si presentono con una propria proposta e un inutile sigla, rappresentando una falsa interpretazione del Fascismo, sia  storica che attuale.

Se durante il Fascismo era concepibile la presenza di una forza di polizia speciale (l’Ovra), in un Stato che si dice “democratico e liberale” la sua presenza non è assolutamente giustificata.  Per questo, constatata l’esistenza della Digos possiamo affermare che di fatto il nostro Popolo è ammaliato all’interno di un Regime, dove c’è una forza di polizia i cui componenti per vantare alcuni successi restando seduti in comode poltrone, comportandosi come gli agenti del vecchio Kgb sovietico o peggio come l’attuale Cia americana, monitorando quanto riportato sul web dalla indefinita estrema destra, mentre tutte le organizzazioni della sinistra sono protetti dalla magistratura rossa. In questi anni hanno fatto saltare centrali elettriche, rallentano (in tutta sicurezza) i lavori della Tav,  hanno distrutto i centri storici delle città che hanno avuto la disgrazia di ospitare le loro manifestano (sempre autorizzate da Questori e Prefetti) senza che mai sia stata mossa una  accusa da parte degli organi giudiziari. Del resto sono i sinistri che hanno scacciato per 75 anni sotto una dura repressione i Popoli delle repubbliche sovietiche, e Tradito il nostro Popolo durante le due guerre mondiali.  

La verità è che i Traditori dopo aver approvato la “belle” costituzione su dettatura dell’esercito occupante, hanno iniziato a perseguitare quanti avevano occupato posti di responsabilità nella gestione della cosa pubblica, attraverso la loro epurazione, mentre  è andata peggio a coloro che nel ventennio si erano detti Fascisti.
Quella vergogna ancora oggi continua, anzi in assenza di una unica organizzazione nazionale si è aggravata, tant’è che è sufficiente che 4 diciamo quattro giovani “Fascisti” scrivono delle baggianate, dovute alle storiche menzogne che il falso Regime Demo-liberale al pari di quello bolscevico a  raccontato,  trasformando l’autodifesa o le spedizione punitive in gratuita violenza, in realtà i fascisti rispondevano con violenza alla violenza dei gruppi socialisti  e comunisti che coraggiosamente agivano contro un solo Fascista, azioni che i Traditori raccontano quale impietosa  violenza Fascista contro
l’intero Popolo italiano.  
     
Tante menzogne fanno una verità!  

Questi gli atti di  accusa che come un filo d’olio scorono dalle sedentari scrivanie alle procure le quali non aspettano altro.

19 marzo 2021: sono quattro i perseguitati che si individuavano sul web come “Associazione di rievocazione storica della milizia del terzo reich”;  
30 marzo 2021: sono undici i perseguitati che si potevano riscontrare sul web come “il Mastino”;
20 maggio 2021: sono venticinque i perseguitati che sul web si riscontravano richiamando “L’Ultima Legione;
07 giugno 2021: 12 perseguitati individuabili sul web come “ordine Ario Romano.

Ad essi il primo luglio 2021, vanno ad aggiungersi  altri quattro perseguitati individuati dalla Digos sul web  cliccando  “Avanguardia Rivoluzionaria” .

La “mafia giudiziaria” continua  a tormentare quanti per un motivo o per un altro si dicono Camerati. Questa volta è toccato a 4 ventenni di Milano - Trieste i quali come tutti noi lottano per fermare la Falsa “democrazia liberale”. Se questo vuol dire costruire un Nuovo Ordine Mondiale, ben venga. Noi siamo altro!
Le accuse mosse contro i quattro  hanno trovato come sempre un forte eco negli organi di disinformazione, il loro sbraitare ha riportato questo titolone: <<- Smantellata un’organizzazione clandestina nazifascista tra Milano e Trieste ->>. La realtà non corrisponde al vero, le accuse mosse a questi giovani Camerati, come capita il più delle volte sono irreale, per questo possiamo affermare che  al peggio non c’è fine.
Questa volta a condurre le indagini – si fa per dire -  si è adoperata la Digos di Milano coordinata dal capo della Sezione Distrettuale Antiterrorismo della Procura di Milano Alberto Nobili e dal pm Enrico Pavone, i quali hanno deciso di restringere le Libertà personali dei quattro giovanissimi, costretti - in questo momento – all’obbligo di dimora con contestuale presentazione giornaliera presso un Ufficio di Polizia.
     
Le accuse  mosse contro di essi sono raccapriccianti considerato che si è affermato di aver disarticolato una organizzazione clandestina  “AR Avanguardia Rivoluzionaria” composta da quattro giovani che, si afferma, si ispirano  a gruppi suprematisti americani, oltre ad incitare alla discriminazione e alla violenza per motivi razziali, etnici e nazionali. Il gruppo è accusato di aver pianificato azioni violente, programmato azioni intimidatorie per recuperare denaro ai danni di un minore con la quale finanziare l’organizzazione,  sviluppata al punto da avviare diverse attività di pedinamento per capire le abitudini della vittima ed agire in sicurezza al momento opportuno. Inoltre sono accusati di voler allargare il raggio di azione,  uno dei quattro si è permesso di incontrare a maggio un sodalizio elvetico <<-Junge Tat->>, dove questo, improbabile violento, viene aggredito da manifestanti anti-Fascisti unitamente agli esponenti svizzeri.

Gli stessi secondo le accuse mosse si erano muniti di uno statuto in cui si evidenzia che l’organizzazione è segreta ed eversiva, ispirata al Fascismo e al nazionalsocialismo, volta a promuovere un nuovo ordine europeo fondato su una forma di “aristocrazia spirituale” e regole stringenti riguardanti la gerarchia dei quattro. Questi propositi secondo la Digos si riscontrano a partire da febbraio 2021,  quando i quattro si sono riuniti per decidere di passare ad una nuova fase, pianificando due azioni violenti, una il pestaggio di una persona di colore mussulmana e un'altra estorcere denari ad un minorenne.
Admin
Admin
Admin

Numero di messaggi : 990
Data d'iscrizione : 23.09.08

https://liberapresenza.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.