Elezioni del 2 dicembre 2018: Anche il Popolo spagnolo dà segni di risveglio.

Andare in basso

Elezioni del 2 dicembre 2018: Anche il Popolo spagnolo dà segni di risveglio.

Messaggio  Admin il Gio 06 Dic 2018, 22:23


Chi è causa del suo male, pianga se stesso.

In Spagna la prepotenza rossa dopo aver portato Pedro Sanchez a capo del governo nazionale senza una vera maggioranza in parlamento, si è premurata a spalancare i confini a decine di migliaia di clandestini, un atto d’arroganza che nel primo test elettorale hanno pagato caro, infatti le elezioni regionali nell’Andalusia hanno interrotto 36 anni di feudo politico socialista, la regione spagnola che da sola ha quasi gli abitanti del Portogallo e il Pil dell’Irlanda ha premiato, per la prima volta nella storia del dopo Francisco Franco, il partito nazionalista di Vox, con l’11,00% e l’elezione di 12 deputati, risultato che ha smentito i sondaggi, che gli asserviti al liberalmarxismo pronosticavano alla vigilia del voto, prevedendo che: “il Vox nella migliore delle ipotesi non sarebbe riuscito ad andare oltre cinque seggi”, una menzogna per dissuadere gli elettori andalusiti alla quale come dimostrato in pochi hanno creduto.

Il voto del 2 dicembre, oltre ad assegnare il migliore risultato di sempre al Vox, è il peggiore ai rossi, i quali perdendo ben 14 seggi non hanno i numeri per ritornare al governo della regione autonoma, hanno sconfessato il nuovo leader dei popolari (Ppa) Pablo Casado, il quale aveva spostato lasse del partito ancora più a destra.

Psoe_A (socialisti) 27,95 % (-7,46%) seggi 33 (-14)
PPA (Popolari) 20,75 % (- 5,99%) seggi 26 (- 7)
Ciudadanos-Cs 18,27 % (+8,99%) seggi 21 (+12)

Podemos - AA 16,18 % (- 5,57% seggi 17 (- 3)
Vox (destra) 10,97 % (+10,51) seggi 12 (+12)

Questi risultati almeno fino alle elezioni europee di maggio 2019, propiziano un governo alternativo ai socialisti, il quale non può prescindere da Vox, considerato che il Psoe di Sanches, non potrà formare il governo senza i voti di Ciudadanos, cosa questa difficile d’accadere visto che Albert Rivera, leader di Ciudadanos, ha chiesto via Twitter a Sanches di indire l’elezioni anticipate a livello nazionale.

Le elezioni in questa grande regione spagnola costituivano uno degli ultimissimi test elettorale prima delle europee, per questo il risultato da una parte fa esultare il presidente Santiago Abascal, del partito del Vox (nel senso di "la voce del popolo") fondato da soli quattro anni, ma solo quest’anno è passato da tremila a 11 mila iscritti, dall’altra preoccupa, e non poco, i partiti tradizionali d’Europa i quali sono ben consci della crescente affermazione dei partiti anti Unione Europea, e in specie quelli che sono già al governo in Austria, Ungheria, Danimarca, Polonia, Belgio, Italia, sono pronti a spodestarli.

L’esultanza di Santiago Abascal, festeggiato dai suoi sostenitori in un hotel di Siviglia è giustificata, e cosi pure le sue affermazioni: "Qualcuno rideva di noi, ma non abbiamo mai gettato la spugna", "Vox conquista le chiavi dell'Andalusia per espellere il socialismo corrotto e spaventare il comunismo.

Frasi che pochi altri leader dei partiti di destra hanno avuto il coraggio di pronunciare ma, che a noi Fascisti non bastano, noi abbiamo l’ambizione di riunire l’Europa in un solo Popolo, capace di scacciare definitivamente la “democrazia liberali” per sostituirla con il parlamento delle corporazioni, restituendo dignità alle categorie più povere attraverso la socializzazione delle ricchezze sproporzionate, per questo oltre a gioire per il buon risultato di Vox, gioiamo per la bassa affluenza alle urne, appena il 56,04.
avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 1006
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum