20 maggio 2021: ancora una persecuzione anti-Fascista!

Andare in basso

 20 maggio 2021: ancora una persecuzione anti-Fascista!  Empty 20 maggio 2021: ancora una persecuzione anti-Fascista!

Messaggio  Admin Ven 21 Mag 2021, 22:08

 20 maggio 2021: ancora una persecuzione anti-Fascista!  Liber164

Gli organi di informazione con grandi titoli, come sempre, scrivono smantellata organizzazione di estremisti di Destra.
A vantarsi di questa baggianata sono gli stessi organi che “scandalizzati” scrivono della repressione contro le organizzazioni curde in Turchia o della presunta repressione nell’Iran degli Ayatollah.  

In questa falsa “democrazia” governata dalla corruzione giudiziaria e politica, risulta facile andare a spaginare sui social per trovare giovani di diverse città che chattano uscendo a volte, a parole, fuori dal diritto della vera democrazia. Esaltare le stragi compiute da americani che intendono combattere – sbagliando nei modi -  la prepotenza liberale, e un dovere dei veri democratici.
Una  “democrazia” quella italiana che dopo 76 anni ha ancora paura di quanti  non si arrendono mobilitandosi per la Democrazia Sindacale, introdotta a suo tempo dal governo Fascista.

C’è di che preoccuparsi, se i sinistri magistrati di Aquila - alla Palamara – chiedono il coordinamento della Direzione Nazionale Antimafia dell’Antiterrorismo e dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione - Servizio per il contrasto dell'estremismo e del terrorismo interno, oltre al Servizio Centrale delle Polizia Postale e delle Comunicazioni, affiancati dalla Digos della Questura del capoluogo abruzzese unitamente alle Digos di Milano, Como, Chieti, Verona, La Spezia, Genova, Pescara, Terni, Macerata, Piacenza, Modena, Vicenza, Lecce, Fermo, Roma, Cosenza, Venezia, per indagare reati di opinione di quanti nonostante tutto gridano  Boia chi Molla!.

È  da gennaio 2019 che monitorizzano le chat create su Telegram e Whatsapp da gente che ad oggi non ha inteso sottomettersi al sistema e per questo ritenuta pericolosa e terrorista.
I sinistri magistrati, dopo aver acquisito l’organigramma dei tesserati all’organizzazione Ultima Legione (che da tempo opera alla luce del sole), il venti maggio 2021 hanno ordinato la perquisizione di 25 abitazioni in 18 diverse province, alfine si desse forza alle contestazioni, contro gli indagati, previste da tante leggi approvate negli anni dai  parlamentari “democratici” italiani, accuse che vanno dal perseguimento di finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, all’istigazione all'uso della violenza quale metodo di lotta politica e diffusione online di materiale che incita all'odio ed alla discriminazione per motivi razziali, etnici, religiosi.

Scandalo!
- le perquisizioni hanno portato alla scoperta di immagini e video nella disponibilità di tre soggetti residenti a Firenze, Prato e Grosseto, considerati tra gli animatori delle chat su Telegram e Whatsapp, Eppure la Digos al pari del Kgb e della Cia ha analizzato le riunioni organizzative e di propaganda promosse da Ultima Legione in occasione delle ricorrenze di commemorazione di Benito Mussolini a Predappio, documentati da fotografie e dichiarazioni pubblicate nel sito dell’organizzazione e sui profili pubblici e di libero accesso.

L’attività investigativa ha rilevato che alcuni iscritti a Ultima Legione si definiscono apertamente fascisti, denigrano la resistenza, definendo il 25 aprile “ fine di una libertà inizio di una prigionia”, la costituzione ritenuta “una puttanata” e “prostituzione”, la negazione della shoah e l’esaltazione delle leggi razziali.

Accuse che di fatto rappresentano la persecuzione di una parte, anche se minoritaria, del Popolo Italiano, perché questo non intende accettare le leggi persecutorie di questa falsa “democrazia” difese a spada tratta dai foraggiati della Digos la quale opera al pari del vecchio Kgb sovietico e dell’attuale Cia americana.  

Per quanto riguarda l’odio, i Fascisti hanno il diritto di ricambiare lo stesso odio che manifestato ebrei e omosessuali nei loro confronti.  

A pronunciare il motto  "Elimina l'ebreo e il mondo diventa migliore almeno di un po'", è stato il Popolo palestinese. Si ha il diritto di condividerlo?
Admin
Admin
Admin

Numero di messaggi : 995
Data d'iscrizione : 23.09.08

https://liberapresenza.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.